Digital Coaching

Lockdown: non farti trovare impreparato – Capitolo 1

Ecco alcune mie riflessioni per noi imprenditori, per organizzare l’azienda in vista di un possibile nuovo Lockdown.

In che modo sarà possibile affrontare i mesi che ci attendono?
Ho pensato al fatto che aspettare che vengano confermati un nuovo lockdown o una chiusura parziale, potrebbe diventare rischioso per i mesi futuri. Possiamo iniziare ad organizzarci oggi, prendendo spunto da poche ma credo utili considerazioni.

Capitolo 1: imprenditori

Vorrei condividere con voi piccoli suggerimenti pratici:

Come imprenditore e digital coach ho un punto di vista che può essere utile anche a voi: fare tesoro dell’esperienza di inizio anno giocando, questa volta, d’anticipo.

In effetti, sarebbe stato molto più semplice avere una macchina del tempo per evitare momenti di dubbio, crisi e paure, come quelle avute a marzo e nei mesi successivi. Non l’abbiamo avuta, ma non possiamo trascurare ciò che abbiamo imparato.

Non facciamoci trovare impreparati, perché l’esperienza passata sarà parte del futuro positivo che ci attende!

1. Possiamo organizzare per tempo il nostro business

 

Una buona strategia aziendale è un punto di forza in vista di una nuova emergenza. La rapidità, anche stavolta, sarà fondamentale per fare la differenza e per farci scegliere. Questa volta non siamo più allo sbando, come a marzo, e senza parametri su cui immaginare il futuro. Per cui pensare ad organizzazione, pianificazione e gestione della clientela sarà fondamentale. Nella prima ondata ce l’ha fatta chi ha pensato per tempo ad operatività e risultati!

Questo è il momento giusto, quindi, per ragionare serenamente sui mesi che ci attendono. Pianificando obiettivi settimanali e mensili, per avere davanti a noi un percorso chiaro da seguire. Ce la possiamo fare!

2. In che modo lavoreranno i nostri team?

Sai già che i nostri team, probabilmente, ritorneranno a lavorare da casa? Allora pensiamo a metterli in condizione di avere tutto il materiale di cui hanno bisogno.  Ci sono documenti gestiti in cartaceo? Vanno resi disponibili online, basta uno scanner e un po’ di tempo. Per quel che riguarda i documenti digitali, sono tutti in cloud? Se è così, perfetto. Altrimenti c’è tempo per posizionare tutto al posto giusto.

Pensa anche alle call e a come saranno utilizzate per farci sentire vicini e compartecipi al lavoro d’azienda. In questi mesi molti dei servizi di videochiamate hanno cambiato ed implementato l’offerta, questo è un buon momento per capire quale sia il più adatto alle nostre esigenze.

3. Continuare a vendere su internet?

Se non si ha un sito internet io credo sia il momento di far in modo di averne uno rapidamente. Se si ha già, dobbiamo pensare all’importanza di tenerlo aggiornato: un sito, per essere utile, deve avere contenuti freschi e che rispondono ad eventuali dubbi o domande del pubblico.

Se si possiede un e-commerce? È utile controllare che i flussi di pagamento funzionino bene; il metodo più semplice? Fare dei test di acquisto provando tutti i metodi (carta, bonifico, paypal, …) a disposizione. Il mio metodo è quello di portare a termine le operazioni di acquisto per verificare che tutto funzioni a dovere.

Infine, le consegne sono già state provate? Scegliere corrieri efficienti, con track facilmente consultabili, fa sì che i nostri clienti possano vedere dove si trova il loro pacco in autonomia, sollevando di un carico il servizio clienti.

A questo punto non resta che valutare la possibilità di utilizzare app che possono parlare per noi e risolvere problemi ai nostri clienti.

In questo modo potremo continuare a lavorare senza interruzioni.

4. Offrire servizi utili e ben ragionati

La grande sfida della prima ondata è stata superata dagli imprenditori che hanno sfruttato bene il proprio asset digitale.

Durante la prima emergenza, infatti, molte imprese hanno ovviato alle difficoltà fisiche utilizzando un potenziamento della rete internet, utilizzando server efficienti e a prova di interruzioni. Anche oggi pensiamo a questi aspetti per organizzare il lavoro a distanza.

La mia riflessione è che procedendo in questa direzione, saremo premiati dal mercato!

Osservando il passato possiamo pensare al futuro.

Nei mesi scorsi alcune aziende sono riuscite non solo a sopravvivere ma a vedere un aumento delle vendite, delle consulenze professionali e delle spedizioni; ciò è da imputarsi a siti internet ben funzionanti, consegne efficienti e app che semplificano i processi. In poche parole capacità di pensare in anticipo senza fermarsi a piangersi addosso.

A questo punto non ci resta che programmare la nuova stagione prendendo spunto da questi semplici punti.

Buon lavoro!

Professioni digitali: Influencer
Digital Coaching
Professioni digitali: Influencer
Reputation Manager professioni digitali
Digital Coaching
Professioni digitali: Reputation Manager
Professioni digitali: Social Media Manager
Digital Coaching
Professioni digitali: Social Media Manager

Lascia un commento